JoomlaTemplates.me by WebHostArt.com
Pubblicato: Martedì, 02 Ottobre 2018

Decreto Genova: varato il decreto, inizia il percorso per la conversione

Sulla GU del 28 settembre u.s. n. 226 è stato pubblicato il decreto legge 28 settembre 2018, n. 109, recante “Disposizioni urgenti per la città di Genova, la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, gli eventi sismici del 2016 e 2017, il lavoro e le altre emergenze”, meglio noto come “Decreto Genova”

Ai fini della conversione in legge, il decreto dovrà essere approvato dalle Camere entro il 28 novembre, pena la sua decadenza. Un percorso in apparenza tutt’altro che semplice, che rischia di incrociarsi con la sessione di bilancio (che parte il 20 ottobre).

Inoltre, per essere pienamente operativo, il provvedimento avrà bisogno di altri 27 provvedimenti attuativi (più due solo eventuali).

Tra questi spicca il DPCM di nomina del commissario per la ricostruzione del ponte di Genova, da adottarsi, sentita la Regione Liguria, entro il 9 ottobre .

Tre successivi provvedimenti attuativi dovranno determinare il compenso del commissario, la struttura di supporto e l’indennità del dirigente della struttura. Il commissario, con un altro eventuale suo provvedimento, potrà poi nominare, in aggiunta, due subcommissari.

Anche ai fini dell’istituzione dell’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie, delle infrastrutture stradali e autostradali, saranno necessari quattro provvedimenti  attuativi: un decreto del presidente della Repubblica (con deliberazione del consiglio dei Ministri su proposta del ministero delle Infrastrutture) per la nomina del direttore; un Dpcm (su proposta delle Infrastrutture) per la nomina del comitato direttivo; un decreto delle Infrastrutture per la nomina dei revisori dei conti; un decreto delle Infrastrutture, di concerto con l’Economia, per l’individuazione dei compensi di questi organi collegiali.

Entro il 2 marzo 2019 un decreto delle Infrastrutture (di concerto con i ministeri dell’Economia e quello della Pubblica amministrazione) dovrà invece stabilire Statuto e regolamenti dell’agenzia. Infine, un decreto del ministero delle Infrastrutture determinerà la data della piena operatività dell’agenzia.